20 agosto 2014

Gazzetta Ufficiale - Pubblicata la Legge 11 agosto 2014 n. 114

Dal giorno 19 agosto è ufficialmente entrato in vigore, in seguito a pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, il DL 90/2014 recante misure in favore del CNVVF (in primis potenziamento organici).

Legge 11 agosto 2014 n. 114

16 luglio 2014

73° corso: ASSEGNAZIONE ALFABETICA ALLE SEDI DI SERVIZIO

Scarica l'allegato

Fonte: UGL VVF

Nuovo Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

L'ing. Gioacchino Giomi, Direttore Regionale dell'Umbria, è stato nominato nuovo Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco dal Consiglio dei Ministri.


Fonte: vigilfuoco.it

07 giugno 2014

TRACCIATO IL QUADRO DELLA SITUAZIONE

Ricordiamo la risposta all'interrogazione n. 4-00023 del sottosegretario Bocci in virtù delle continue richieste di chiarimento sulla "situazione assunzioni" pervenuteci in questi giorni e, in occasione di questo post, facciamo un grosso in bocca al lupo ai neo AA.VV.FF. del 74^ corso per l'imminente partenza lunedì 9 giugno.
Buona lettura


INTERROGAZIONE

VALENTINI - Ai Ministri dell'interno e per la pubblica amministrazione e la semplificazione. -
Premesso che:
il Senato ha più volte impegnato, con mozioni ed ordini del giorno, il Governo, nella scorsa Legislatura, per l'attuazione della normativa nazionale e internazionale in materia di sicurezza dei rischi di tipo ambientale, industriale e non convenzionale;
a tale scopo non si può ormai prescindere da un incremento degli organici e degli investimenti a favore del Corpo nazionale dei vigili del fuoco;
il primo rapporto sul benessere (BES) elaborato da ISTAT e Cnel e presentato al Capo dello Stato l'11 marzo 2013 ha sottolineato come i Vigili del fuoco abbiano ottenuto il punteggio più alto (8.1) a testimonianza dell'alta fiducia nei confronti di questa istituzione;
autorevoli organi di informazione, stampa e televisione hanno denunciato lo stato di degrado e ritardo gestionale in cui versa il Corpo nazionale dei vigili del fuoco, nonostante i meriti e i servigi che esso svolge a favore dei cittadini,
si chiede di sapere:
se corrisponda al vero che a tutt'oggi non si è stabilito l'inizio del nuovo corso da vigile permanente, già finanziato, rallentato solo da ritardi e tempi burocratici che all'interrogante non appaiono compatibili con la gravità della situazione del Paese;
se risulti che i concorsi interni per le qualifiche di caposquadra, capo reparto e ispettore antincendi, che interessano oltre 5.000 persone, e le relative procedure, non sono attuati dinamicamente e nell'ambito di un'azione coordinata degli uffici, per far in modo che i concorsi ed i corsi di formazione si svolgano in tempi certi e con un programma prestabilito, senza gravi ripercussioni sul servizio di soccorso;
se corrisponda al vero che il parco automezzi di soccorso in tutto il Paese è ridotto ai minimi termini per carenza di fondi dovuti ai tagli lineari e non mirati, con conseguente decadimento del servizio di soccorso;
se risulti che sono stati autorizzati migliaia di richiami di personale precario o discontinuo per un costo equivalente all'assunzione di 2.562 vigili del fuoco permanente;
se i Ministri in indirizzo, ciascuno per il proprio ambito di competenza, intendano adottare gli opportuni accorgimenti e predisporre gli idonei interventi amministrativi per evitare il collasso operativo della struttura, e se intendano procedere rapidamente all'assunzione di vigili del fuoco permanenti risultati idonei all'ultimo concorso pubblico per tale qualifica.

Link della fonte


RISPOSTA

BOCCI - Le straordinarie capacità operative dei vigili del fuoco hanno permesso di conseguire importanti risultati nel corso delle emergenze verificatesi negli ultimi anni, dimostrando che il dispositivo di soccorso tecnico urgente è in grado di affrontare anche situazioni eccezionali ed impreviste senza intaccare l’ordinaria attività.
Recentemente, nel settembre 2013, si sono svolti gli esami finali previsti per il 72° corso allievi vigili del fuoco, all’esito del quale sono risultati idonei 146 vigili. Inoltre, il decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125, ha previsto all’articolo 8 un incremento delle dotazioni organiche del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, nella qualifica iniziale di vigile del fuoco, di 1.000 unità, di cui 400 da assumere entro il 2013 e 600 entro il primo semestre 2014, attingendo dalle risorse già assegnate al Dipartimento per il richiamo del personale volontario.
Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 23 settembre 2013, registrato alla Corte dei conti in data 3 ottobre 2013, sono state autorizzate le assunzioni di 399 unità di personale nella qualifica di vigili del fuoco.
In tale quadro, in data 30 dicembre 2013 è iniziato il 73° corso allievi vigili del fuoco a cui partecipano 800 unità di personale neoassunto, che si riferiscono in parte al turnover e in parte al potenziamento degli organici di cui al citato decreto-legge. Tali assunzioni sono state individuate, in parti uguali, tra gli idonei della graduatoria della procedura di stabilizzazione del personale volontario del Corpo e della graduatoria del concorso pubblico a 814 posti nella qualifica di vigile del fuoco, entrambe prorogate al 31 dicembre 2016 dal richiamato decreto-legge.
Infine, la legge di stabilità per il 2014, legge 27 dicembre 2013, n. 147, all’art. 1, comma 464, tenendo conto delta specificità e delle peculiari esigenze del comparto vigili del fuoco e soccorso pubblico, ha innalzato, per l'anno 2014, la percentuale del turnover dal 20 al 55 per cento, in deroga ai limiti di cui all’articolo 66, comma 9-bis, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, ed all’articolo 1, comma 91, della legge 24 dicembre 2012, n. 228.
Si potrà, però, procedere, per l’anno 2014, ad ulteriori assunzioni di personale a tempo indeterminato nel limite di un contingente complessivo corrispondente ad una spesa annua lorda pari a 51,5 milioni di euro per l’anno 2014 e a 126 milioni di euro a decorrere dall’anno 2015, con riserva di assunzione di 1.000 unità per la Polizia di Stato, 1.000 unità per l’Arma dei carabinieri e 600 unità per la Guardia di finanza, istituendo, a tale fine, un apposito fondo nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze.
Sono state, inoltre, destinate dall’articolo 1, comma 467, della legge di stabilità per il 2014, esclusivamente per l’anno 2014, le risorse di cui all’articolo 2, comma 7, lettere a) e b), del decreto-legge l6 settembre 2008, n. 143, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 novembre 2008, n. 181 (fondo unico di giustizia), in misura comunque non superiore al 50 per cento, con decreto, rispettivamente, del Ministro dell’interno e del Ministro della giustizia, di concerto con gli altri Ministri competenti per materia, ad alimentare i fondi di cui agli articoli 14 e 53 del decreto del Presidente della Repubblica 16 marzo 1999, n. 254, nonché i fondi per l’incentivazione del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. In base a tale disposizione, pertanto, si potrà disporre di ulteriori risorse utili per potenziare l’organico dei vigili del fuoco.
Per quanto concerne i concorsi interni per le qualifiche di capo squadra, capo reparto e ispettore antincendi, si fa presente che, in data 11 luglio 2012, sono stati banditi 6 concorsi per capo reparto decorrenze 2007-2012 e, in data 1° agosto 2012, 4 concorsi per capo squadra decorrenze 2009-2012. Ad oggi sono state concluse le procedure per i capo reparto 2007, 2008 e capo squadra 2009 per un totale di 2.134 posti.
Per quanto concerne le procedure per il passaggio alla qualifica di capo reparto relativi agli anni 2007 e 2008 e capo squadra 2009 si sono già svolti i relativi corsi di formazione, ultimati con l’esame finale e, quindi, inseriti i vincitori nelle relative qualifiche.
Per il concorso a capo reparto 2009 è stata pubblicata la graduatoria per l’ammissione al corso di formazione professionale, il cui esame finale è stato fissato il 24 gennaio 2014.
In data 10 gennaio 2014, inoltre, è stato pubblicato lo schema della graduatoria per la successiva ammissione al corso di formazione professionale relativo al concorso a 660 posti di capo squadra, decorrenza 1° gennaio 2010.
Le attività relative alle procedure per il passaggio ai successivi concorsi (capo reparto 2010, capo squadra 2011, capo reparto 2011, capo squadra 2012 e capo reparto 2012) proseguiranno in base alle disponibilità di posti nelle scuole centrali e nei poli didattici preposti alla formazione.
Per quanto attiene, inoltre, al concorso per l’accesso di 344 ispettore antincendi nel ruolo degli ispettori e sostituti direttori antincendi del Corpo, previsto dall’articolo 153 del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, è stato già pubblicato il relativo bando di concorso.
Quanto alla lamentata situazione del parco automezzi, si sta procedendo ad un parziale ma progressivo rinnovo degli automezzi più vetusti e obsoleti, sulla base delle risorse finora assegnate al competente capitolo di bilancio.
Per quanto concerne il personale discontinuo dei vigili del fuoco, si rappresenta che la legge 12 novembre 2011, n. 183, legge di stabilità per il 2013, ha disposto, all’articolo 4, comma 10, una riduzione della spesa per la retribuzione di detto personale in misura pari a 57.448.387 euro per l’anno 2012 e a 30.010.352 euro a decorrere dall’anno 2013; tale riduzione, peraltro, è stata successivamente portata a 30.010.352 milioni di euro anche per l’anno 2012 dall’articolo 4, comma 1, del decreto-legge 20 giugno 2012, n. 79.
Il Ministero dell’interno ha adottato un piano programmatico per il triennio 2012-2014 nel quale è stata prevista una riduzione, di oltre il 60 per cento nel triennio, del numero degli aspiranti volontari e un contestuale forte abbattimento di nuove iscrizioni negli elenchi provinciali, limitando le stesse alle situazioni dove si registrano le maggiori esigenze per la carenza di vigili volontari o per una maggiore presenza di distaccamenti volontari.

Link della fonte



02 giugno 2014

Il saluto del Capo del C.N.VV.F. Alfio Pini

In linea il saluto del Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Alfio Pini.




Post più popolari